Precisione nel gonfiaggio e manutenzione accurata sono la base per ottenere la migliore performance dai pneumatici della propria bici, i quali sono estremamente più delicati ma al tempo stesso molto più prestazionali delle coperture dei mezzi a motore in proporzione alle dimensioni. Vediamo però anche qualche piccolo trucco poco conosciuto per ottenere il meglio dai pneumatici della vostra bici, qualunque tipologia essa sia.

 

La Pressione degli pneumatici

Partiamo con le pressioni: più è piccolo uno pneumatico e più pressione richiederà. Da qui si capisce come, sebbene la pressione di un copertone da auto abbia normalmente una pressione di circa 2 bar, uno pneumatico di una bici da corsa può tranquillamente raggiungere e superare gli 8 bar. Prendiamo come riferimento questa tabella ufficiale del colosso Francese Michelin:

Sfatiamo qualche luogo comune. Intanto è vero che più la gomma è gonfia e più scorre, a patto che la superficie sia perfettamente liscia. Se questo non è, la gomma “lavorando” ammortizza le asperità e regala una migliore scorrevolezza, e per fare questo ovviamente non deve essere troppo gonfia. Questa situazione si acutizza nel fuoristrada, dove le gomme assolutamente devono essere morbide per poter assorbire le asperità del terreno.

Quando si parla di discipline tecniche poi le pressioni scendono ulteriormente, un po’ perché utilizzando pneumatici dal diametro maggiore i bar inevitabilmente scendono, e un po’ per cercare più grip.

Daccordi - Pneumatici: come ottenere il massimo da loroLo pneumatico nuovo.

Pochi prendono in considerazione che i pneumatici della propria bici non avranno il miglior grip appena sfornati dalla fabbrica, ma avranno bisogno di un piccolo rodaggio. Nei peggiore dei casi questo si tramuta in cadute in discesa. Proprio come nel Motomondiale dove non forzano il ritmo al primo giro a gomme fredde, alla vostra prima uscita con le gomme nuove sarebbe bene non esagerare nella ricerca di aderenza. Bisogna aspettare che la patina superficiale della gomma nuova venga consumata.

Un piccolo trucco, che usavano i corridori di una volta: passate la gomma con un pochino di cartavetro prima dell’uso.

 

La manutenzione degli pneumatici

Spesso le cose si rovinano di più durante l’inattività che non ad essere usate. E così succede agli pneumatici. Se lasciate la vostra bici ferma, le gomme si deformeranno nel punto dove poggiano terra. Le ruote andrebbero tenute leggermente sollevate dal suolo.

Alcuni accorgimenti che poche persone hanno: non lasciate gli pneumatici alla luce del sole od a contatto con l’umidità. Non lavate le gomme con agenti chimici quali sgrassanti a shampoo: potrebbero deteriorare le caratteristiche chimiche della gomma stessa.

Altro piccolo trucco dei corridori di una volta: se avete pedalato su strade poco pulite, con ghiaia o asfalto nuovo, o addirittura piccoli tratti di sterrato, passate un panno asciutto sulle gomme e togliete le impurità.

 

Il senso di montaggio

Importantissimo soprattutto nel mountain bike, ma spesso totalmente ignorato. Il disegno dei tasselli dello pneumatico sono creati appositamente per dare grip laterale ma anche longitudinale in un senso. Si dovrà quindi stare attenti al verso di montaggio sulla gomma posteriore per ottenere la massima trazione in salita. Sull’anteriore invece la situazione potrebbe variare: la regola sarebbe che lo pneumatico sia montato in direzione invertita al posteriore per dare il meglio di sé in frenata, ma essendo una scelta meno scorrevole può essere modificata a seconda del percorso o delle preferenze personali di guida.

Daccordi - Pneumatici: come ottenere il massimo da loro

Quando devo cambiare gli pneumatici?

Sembra banale ma crea molta indecisione. Lo pneumatico posteriore a causa del ruolo esercitato in trazione è soggetto ad un’usura quasi doppia rispetto all’anteriore, quindi vi suggeriamo 2 scelte: la prima di “girare” gli pneumatici a mezza vita, in modo da ottenere un consumo il più uniforme possibile. La seconda è di sostituire lo pneumatico posteriore leggermente prima, circa all’80 – 90% del consumo, e di sfruttare una anteriore ogni due posteriori.

Da considerare che anche lo scarso utilizzo deteriora la gomma: si screpola e si indurisce. Uno pneumatico non usato và cambiato ugualmente.

ORDINA LA TUA DACCORDI

Scegli la tua bici Daccordi dalla nostra collezione. Puoi decidere di averla selezionando tra le misure standard o fatta su misura per te, per le tue caratteristiche e per il tuo stile.

ORDINA LA TUA DACCORDI

DACCORDI © COPYRIGHT – 2018 ALL RIGHTS RESERVED

Daccordi S.r.l. - Via Ilaria Alpi 26/28 - 56028 - San Miniato Basso (PI), Italy | T. +39 0571 401447 - F. +39 0571 401512 | info@daccordicycles.com | daccordi@pec.daccordicycles.com
Cap.Soc. EURO 50.000, I.V.   |   C.C.I.I.A REA 150464   |   P.Iva IT01732790504   |  Cod. Univoco e-FATTURA XL13LG4