1937

Giuseppe Daccordi fonda la Fabbrica di biciclette Daccordi.

Inizialmente però il marchio Daccordi non esiste.
La fabbrica produce solamente conto terzi.
La storia Daccordi anno 1937

1945

La guerra rende la vita impossibile.

Giuseppe Daccordi è costretto a raccogliere i bossoli di pallottole per estrarre il rame per la saldatura.
Il ritrovamento di un tornio lasciato dagli americani dà nuova linfa alla produzione
La storia Daccordi anno 1945

anni 50

Le biciclette da passeggio Daccordi si fanno un nome grazie alla loro qualità.

Giuseppe Daccordi inizia a costruire bici da corsa.
Inizia la storica collaborazione con Columbus
La storia Daccordi anni 50

anni 60

Daccordi produce telai conto terzi per svariati marchi.

Il più famoso è Viner, ma anche Gipel, Iacopini, Morini, Nieri e Zapier hanno in gamma bici prodotte dalla Fabbrica di bici Daccordi
La storia Daccordi anni 60

1961

Subentra in azienda Luigi Daccordi

La storia Daccordi anno 1961

1970

Luigi vuole fondare il proprio brand.

Per questo motivo entra in contrasto con il padre Giuseppe e lascia l’azienda di famiglia.
La storia Daccordi anno 1970

1974

Il ritorno

Luigi Daccordi ritorna in azienda ed inizia a lavorare per fondare il proprio brand.
La storia Daccordi anno 1974

1976

Nasce l’impianto di verniciatura interno all’azienda, che permette un’alta personalizzazione dei telai.

La storia Daccordi anno 1976

1981

Nasce il marchio Daccordi.

Presentazione del Brand Daccordi alla Fiera di Milano.
La storia Daccordi anno 1981

1983

Esce il primo catalogo ufficiale Daccordi.

Modello di punta il telaio Turbo, costruito con le tubazioni a forma stellare di Oria.
La storia Daccordi anno 1983

anni 80 – 90

Il brand Americano Bertoni stringe un accordo con Daccordi.

Le bici Bertoni sono prodotte a San Miniato
La storia Daccordi anni 80 90

1985

Daccordi produce i telai con i cavi freni interni al telaio.

Serie di telai unici verniciati a mano con grafiche ancora ricercatissime dagli amanti del vintage.
La storia Daccordi anno 1985

1987

Nasce la Daccordi 50esimo Anniversario

In origine era equipaggiata con Campagnolo 50esimmo Anniversario.

Meno di 2000 pezzi prodotti, un must-have per gli appassionati del vintage. Tecnicamente spicca la forcella a testa ultra-aerodinamica.

La storia Daccordi anno 1987

1988

Daccordi inizia l’avventura fra i Team Professionistici.

Johan Van Der Velde è protagonista dell’epica tappa sul Gavia sotto alla neve.
Sua sarà la maglia ciclamino, mentre Adriano Baffi è tra i pro più vittoriosi dell’anno.
La storia Daccordi anno 1988

1988

Sabrina Bulleri vince 3 medaglie d’oro e 1 di bronzo con una sedia a rotelle Daccordi.
Sabrina Bulleri vince tre medaglie d’oro e una medaglia di bronzo ai Giochi Paralimpici Estivi di Seul del 1988 con una sedia a rotelle realizzata da Daccordi.
Sabrina scompare prematuramente nel 2000. Nel Parco Naturale di Migliarino, vicino a Pisa, le è stato dedicato un sentiero accessibile, il sentiero Bulleri.
La storia Daccordi anno 1988

1989

Il belga Danny De Bie è Campione del Mondo di ciclocross con bici Daccordi.

Il belga Danny De Bie è Campione del Mondo di ciclocross con bici Daccordi.
Daccordi è sponsor tecnico di ben 2squadre professionistiche: L’italiana Jolly Componibili e la belga Sefb Spaarbank.
La storia Daccordi anno 1989

anni 90

Il brand norvegese DBS stringe un accordo con Daccordi.

Le bici DBS sono prodotte a San Miniato.  Tra i modelli più famosi la “DBS La Migliore
La storia Daccordi anni 90

1990

Leonardo Sierra su una bici Daccordi Original

E’ la prima volta nella storia che al Giro d’Italia viene scalato il terribile Mortirolo, e la vittoria va al venezuelano Leonardo Sierra su una bici Daccordi Original
La storia Daccordi anno 1990

1990

Viene prodotta la prima mountain bike Daccordi

La storia Daccordi anno 1990

1991

Viene prodotto il primo telaio in titanio Daccordi

La storia Daccordi anno 1991

1991

Daccordi brevetta il movimento centrale Multidimensionale

Il movimento centrale Multidimensionale, che permette di accorciare il movimento carro posteriore e rendere le bici più rigide e scattanti.
La storia Daccordi anno 1991

1992 – 1993

Sono annate fantastiche per la produzione Daccordi.

Vengono creati alcuni dei modelli tutt’ora culto degli amanti delle bici dell’epoca: il modello Opera, il Griffe, l’Original e il Mitico.
La storia Daccordi anno 1992-3

anni 90 – 00

Sponsor tecnico della Colombia Selle

Grazie all’accordo con Gianni Savio, Daccordi è lo sponsor tecnico della Colombia Selle Italia per quasi 15 anni.  Tutti i grandi campioni sud-americani hanno pedalato su Daccordi: ChepeGonzales, Fredy Gonzales, Hernan Buenahora, Leonardo Sierra, Cacaito Rodriguez, Carlos Contreras, Israel Ochoa, Ruber Marin, Marlon Perez, José Rujano.
La storia Daccordi anni 90 2000

1996

Nasce Ceramix

Nasce il telaio Daccordi super leggero in alluminio e ceramica, che richiede una tecnica di lavorazione particolare.
La storia Daccordi anno 1996

1997

Kurt Asle Arvesen è Campione del Mondo Under 23 con una bici DBS La Migliore Daccordi.

Il norvegese Kurt Asle Arvesen è Campione del Mondo Under 23 con una bici DBS La Migliore prodotta da Daccordi. Questa vittoria ricorda come il marchio Daccordi sia da sempre associato alle categorie giovanili.

La storia Daccordi anno 1997

1999

Paintstorm

Viene creata una serie speciale di telai denominata “Paintstorm“, concolori sgargianti e verniciature uniche.
La storia Daccordi anno 1999

2000

Nasce Fly.

Viene realizzato il modello Fly, con tubazioni Easton Scandium, e Piuma, con tubazioni Columbus Starship 6000.
Si tratta dei primi telai ad andare sotto al chilo di peso.
La storia Daccordi anno 2000

2003

I tempi sono maturi per telai interamente in carbonio.

Luigi Daccordi decide di passare alla produzione in casa, senza importare, come faranno invece la maggior parte dei brand.

Si tratta di un grosso aggiornamento tecnico e lavorativo di tutti gli artigiani impegnati nella fabbrica Daccordi.

La storia Daccordi anno 2003

2004

Roman Kreuziger è Campione del Mondo Juniores con bici Daccordi.

Il cecoslovacco Roman Kreuziger è Campione del Mondo Juniores con bici Daccordi.   Diventarà poi un grande campione anche fra i professionisti.
La storia Daccordi anno 2004

2005

Daccordi è il primo a inventare il movimento “Super Over Spin Drive“.

L’antenato del movimento centrale Press Fit.   Viene poi creato l’innovativo sistema “Drag Reduction Tech” per minimizzare il vortice d’aria delle ruote, grazie acomputers che simulano la galleria delvento.
La storia Daccordi anno 2005

2006

Viene creata una serie limitata di telai modello Sansone in carbonio aereografati a mano.

La storia Daccordi anno 2006

2007

Daccordi è il primo al Mondo a risolvere il problema dello Shimming sui telai in carbonio.

Lo Shimming sui telai in carbonio è una sorta di vibrazione che colpisce molti telai in carbonio a velocità sostenute, creando una sorta di ala sul tubo orizzontale del modello Sansone.
La storia Daccordi anno 2007

2008

Daccordi lascia i professionisti.

La nascita nel ciclismo del World Tour rende insostenibili i costi di sponsorizzazione per un brandin dipendente.
Daccordi lascia i professionisti. Sulle sue bici, tra gli altri, hanno pedalato Romāns Vainšteins, Johan Bruyneel, VladimirPoulnikov, Angelo Citracca, CesareCipollini, Palmiro Masciarelli, AndreaTafi, Steve Chainel.  Ma anche in campo femminile Svetlana Bubnenkova, Edita Pučinskaitė e Giorgia Bronzini.
La storia Daccordi anno 2008

2009

Daccordi, collaborazione con un team privato GT3 .

Daccordi instaura una collaborazione per la produzione di roll bars in carbonio per un team privato GT3 che utilizza auto Porsche. I roll bars saranno regolamente omologati FIA.
La storia Daccordi anno 2009

2012

Daccordi presenta Diavola, la prima Fat Bike Italiana della storia.

La storia Daccordi anno 2012

2012

Daccordi e il fotovoltaico

La fabbrica di bici Daccordi diventa energeticamente indipendente grazie alla creazione di un impianto fotovoltaico da 37000Kw
La storia Daccordi anno 2012

2012

Yoshiyasu Tamura dipinge a mano un telaio Daccordi.
Il famoso Mangaka giapponese Yoshiyasu Tamura dipinge a mano un telaio Daccordi per usarlo lui stesso sulle strade de “L’Eroica“. Da questa sua avventura ciclistica in Italia nascerà una storia Manga pubblicata in Giappone.
La storia Daccordi anno 2012

anni 10

Subentra in azienda Sena Daccordi, figlia di Luigi

La storia Daccordi anni 10

2013

Luca Alinari sceglie le bici Daccordi.

L’artista Luca Alinari sceglie le bici Daccordi come sfondo alla sua mostra in occasione dei Campionati del Mondo di ciclismo di Firenze.
La storia Daccordi anno 2013

2014

Competizioni ippiche

Daccordi produce alcuni sulky per le competizioni ippiche, in carbonio e alluminio.

La storia Daccordi anno 2014

2015

Joyce Brian dipinge a mano e firma un telaio Daccordi.

L’artista Newyorkese Joyce Brian dipinge a mano e firma un telaio Daccordi in carbonio che viene venduto in Germania.
La storia Daccordi anno 2015

2018

Nasce la linea Gravel Daccordi in acciaio

La storia Daccordi anno 2018

2018

Daccordi crea Flexus.

Flexus è il primo telaio al mondo da corsa in carbonio smontabile.  Viene consegnato con la valigia da viaggio in alluminio costruita da Daccordi.
La storia Daccordi anno 2018

2022

Nasce la prima Monster Bike Daccordi: Annibale.

La storia Daccordi anno 2022

ORDINA LA TUA DACCORDI

Scegli la tua bici Daccordi dalla nostra collezione. Puoi decidere di averlo selezionando tra le taglie standard o su misura per te, per le tue caratteristiche e il tuo stile.

ORDINA LA TUA DACCORDI
0
    0
    Your Cart
    Il tuo Carrello è vuoto