carbonio stratificato

Nel precedente articolo vi abbiamo spiegato come avviene la produzione di un telaio in carbonio stratificazione. Vi abbiamo detto della qualità che si riesce ad ottenere aggiungendo il giusto mix di resine e kevlar, ma abbiamo anche detto che otteniamo un lieve incremento di peso. E’ infatti più facile scendere di peso con un telaio monoscossa a stampo unico o prodotto con 2 stampi, dove la pressione imposta può notevolemente comprimere la fibra rendendola compatta, rigida e leggera, piuttosto che con un carbonio stratificato. Perché quindi diciamo che uno stratifcato è superiore? Solamente per le sue doti di elasticità? Assolutamente no. Vi elenchiamo più di un motivo. Alcuni tecnici, altri più commerciali.

I monoscocca sono per la stragrande maggioranza di origine asiatica.

Ovvero prodotti in grande quantità in più di uno stabilimento. Questo rende molto difficile il controllo delle fibre più interne del carbonio, che appunto una volta finito il telaio sono verificabili solamente con apparecchiature costosissime. I telai prodotti potrebbero essere tutti diversi meccanicamente uno dall’altro, a seconda del metodo di lavoro introdotto dallo stabilimento di lavorazione, ma esteticamente identici. Non è raro sentire dire infatti di “lotti di produzione difettosi”, magari anche ritirati dal mercato. Sono eventi molto rari. Ma molto più frequente è avere telai che non mantengono lo stesso standard produttivo di un modello gemello. E parliamo anche di grossi marchi, perché più è alto il numero di produzione e più è difficile mantenere il controllo.

lo stratificato può essere costruito su misura, come l’acciaio o il titanio.

Questo è un bel vantaggio non solamente per la personalizzazione, ma anche in termini di prestazione e comodità. E’ infatti non così fuori dal comune trovare persone che necessitano assolutamente di bici su misura per questione antropometriche particolari. Ma è anche molto comune trovare ciclisti che, sebbene ben adattati ad una bici standard, troverebbero grande giovamento dalla personalizzazione delle geometrie del telaio.

il carbonio stratificato è nettamente più robusto, come abbiamo già detto sopra.

A volte leggermente più pesante, dove il più pesante incide fra i 40 e i 150 grammi circa a seconda del telaio. Più robusto significa molto più resistente ad un impatto. Tutti ci auspichiamo che impatto non ci sia, ma purtroppo fa parte della vita da ciclista. Ma più robusto può anche voler dire nella durevolezza nel tempo. Le bici infatti non hanno sospensioni, a differenza delle motociclette, e quindi tutte le asperità del terreno si riflettono pienamente sul telaio, addolcite solamente dal lavoro di copertoncini di pochi millimetri di larghezza.

correzione di eventuali errori progettuali.

Mentre un fasciato è ridisegnato progettualmente ogni volta, un tleiao prodotto in serie si porta dietro un eventuale difetto per l’intera annata di progettazione. Sono eventi non così rari come ci si può aspettare, dove si trova magari una bici predisposta in modo errato ad accogliere certi componenti, il cui progetto però non può essere modificato fino a quando l’investimento negli stampi non è stato compensato dalle vendite.

 

Nel prossimo articolo vi spieghiamo però perché la maggior parte delle aziende del settore ciclismo vi dice esattamente il contrario.

 

ORDINA LA TUA DACCORDI

Scegli la tua bici Daccordi dalla nostra collezione. Puoi decidere di averlo selezionando tra le taglie standard o su misura per te, per le tue caratteristiche e il tuo stile. ORDER YOUR DACCORDI

Come prendere correttamente le misure per ordinare una bici Daccordi

0
    0
    Your Cart
    Il tuo Carrello è vuoto