fbpx

Bici da strada, mountain bike o ibrida?

Ecco la classica domanda domanda da manuale che si pongono tutti coloro che, dopo averla abbandonata in età adolescenziale, tornano ad avvicinarsi al mondo della bicicletta. Un riavvicinamento, il più delle volte forzoso, magari in quanto il medico ne ha consigliato l’uso per alternare del sano movimento alla sedentarietà quotidiana per non cedere ai primi segni di un antiestetico sovrappeso, o ancora possono avvicinarvisi per motivi emulativi, magari hanno amici che hanno la bici e in ufficio favoleggiano di grandi imprese domenicali.

Alla domanda di apertura la risposta più comune e semplice, sempre da manuale, è: dipende da quello che si vuol fare!

Così, in quell’attimo davanti ad una distesa di mezzi diversi, il ciclista neofita entra nella sua fase onirica  e sogna di scalare le Tre Cime di Lavaredo, o di percorrere boschi incantevoli dove recuperare il contatto con la natura. Ma poi il sogno finisce e si torna alla dura verità:  l’utente che vuole riiniziare ad andare in bici non ha ben chiaro che tipo di percorsi affronterà e tantomeno che capacità di risposta potrà offrirgli il suo fisico. Premettendo che la scelta finale spetta solo a chi poi dovrà effettivamente pedalare, vogliamo fare un po’ di chiarezza sulle argomentazioni che possono portare alla scelta di una tipologia piuttosto che ad un’altra.

MTB

Sfatiamo un primo grande mito, non è vero che “la mountain bike va bene per tutti i terreni” neppure montando delle gomme lisce stradali. La mountain bike è pensata per le salite ripide e le discese ripide, quindi l’impostazione di guida sarà molto corta con parecchio peso che grava sulla parte lombare della schiena. La mountain bike non è comoda, perché non deve esserlo: il biker pedala spesso in piedi sui pedali, si muove per bilanciare il peso in salita o in discesa, fa grande lavoro di braccia per guidare. Se scegliete la mountain bike, dimenticate lunghe passeggiate sulle strade asfaltate.

 

Daccordi - AVVIAMENTO AL CICLISMO: QUALE BICI SCEGLIERE PER I PRIMI APPROCCI

Strada.

Passiamo invece alla bici da corsa. Il manubrio ricurvo è impegnativo e, secondo mito da sfatare, può portare problemi alla schiena. Assolutamente no! Il manubrio della bici da corsa è pensato per chi affronta anche 200 km in un giorno, quindi permette di cambiare posizione, di allungarsi per distendere la schiena, di alzarsi in salita. Se il vostro obiettivo è l’asfalto non temete la bici da corsa. Vi darà soddisfazione ed una marcia in più sulla velocità e sulla distanza.

 

Daccordi - AVVIAMENTO AL CICLISMO: QUALE BICI SCEGLIERE PER I PRIMI APPROCCI

Il mix.

Infine la bici ibrida, questa sconosciuta. E’ scoppiata di recente la moda delle bici cosiddette “gravel” grazie a molta pubblicità da parte di grosse aziende nel settore bici. In realtà le bici da viaggio adatte a qualsiasi terreno sono qualcosa che è sempre esistito, e nel caso di attività sportiva di breve o media distanza vengono semplicemente chiamate sportive o ibride. Una buona bici ibrida offre la possibilità di scegliere fra gomme stradali oppure da sterrato. In ogni caso offre una posizione di guida leggermente più allungata di una mountain bike e quindi più confortevole. La bici ibrida può essere poi attrezzata per viaggi in modo piuttosto facile, ed è molto apprezzata sul mercato dell’usato. In definitiva se non sapete decidervi, la bici sportiva può diventare un’ottima compagna di approccio al ciclismo.

 

Daccordi - AVVIAMENTO AL CICLISMO: QUALE BICI SCEGLIERE PER I PRIMI APPROCCI

 

Molti ciclisti hanno nel proprio garage sia la bici da corsa che la mountain bike, ma questo è un passo un po’ impegnativo per un neofita. In ogni caso non abbiate paura di sbagliare: se acquistate un mezzo discreto vi darà piena soddisfazione nel suo ambiente ideale e poi, se vi capitasse di scoprire che non avete la stessa affinità di ambiente, potrete sempre rivenderla e provare a cambiare percorsi. Sarà stata comunque una bella esperienza.

ORDINA LA TUA DACCORDI

Scegli la tua bici Daccordi dalla nostra collezione. Puoi decidere di averla selezionando tra le misure standard o fatta su misura per te, per le tue caratteristiche e per il tuo stile.

ORDINA LA TUA DACCORDI

DACCORDI © COPYRIGHT – 2018 ALL RIGHTS RESERVED

Daccordi S.r.l. - Via Ilaria Alpi 26/28 - 56028 - San Miniato Basso (PI), Italy | T. +39 0571 401447 - F. +39 0571 401512 | info@daccordicycles.com | daccordi@pec.daccordicycles.com
Cap.Soc. EURO 50.000, I.V.   |   C.C.I.I.A REA 150464   |   P.Iva IT01732790504   |  Cod. Univoco e-FATTURA XL13LG4